Formazione Outdoor

Più di Trek

Momenti ludici e attività ad alto coinvolgimento

Seminario 5 giorni/4 notti

Regalati un full-immersion per recuperare vitalità, serenità e salute 

  • Impareremo tecniche di auto-terapia
  • Condivisione e nuovi amici ci attendono
  • Orienteering
  • Possibilità di bagni nelle sorgenti del fiume Serio
  • Paesaggi ricchi di cascate, il panorama migliore di tutte le Apli Orobie
  • Notti sotto le stelle

Più di trek

L’allenamento all’aperto e in quota, è un metodo di apprendimento veloce che permette di sviluppare le attitudini personali necessarie per superare insieme le difficoltà

 

Esperienze indimenticabili 

Il tutto accompagnato da passeggiate in quota, momenti ludici e attività ad alto coinvolgimento, sia sul piano fisico sia su quello intellettuale/emozionale.

 

  • Aumenta la fiducia nei compagni di viaggio
  • migliorano i livello di collaborazione
  • stimola la creatività
  • favorire la comunicazione
  • si riconoscono i reciproci momenti di tensione e le singole capacità di azione/reazione.

 

 

Apprezzare la salita

Gustare la condivisione

La mia Montagna Terapia

Passano gli anni, ma lo spirito non cambia, da più di dieci anni iquesto seminario estivo ci fa vivere intense emozioni. La prossima estate, vieni a vivere le suggestioni di un’esperienza, a 2000 mt.
Sarà un riavvicinamento ai ritmi naturali del corpo e dello spirito, dedicandoti al tuo benessere, per fare il pieno d’energia e affrontare al meglio i mesi autunnali e invernali. Ogni partecipante che lo desidera, sarà aiutato ad avviare verso la soluzione ciò che è disposto a mettere in movimento, liberando spazio e sprigionando nuova vitalità grazie a preziosi strumenti quali:

–  Esercizi outdoor e Indoor
–  Cenni e pillole di Nuova medicina
–  Nozioni di Naturopatia  

Francesco Sala

Trekking per i Giovani ? Assolutamente SI !

"Tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si cammina."

Friedrich Nietzsche

Non si è mai fatto nulla di grande senza entusiasmo."

Ralph Emerson

"La montagna è fatta per tutti, non solo per gli alpinisti: per coloro che desiderano il riposo nella quiete come per coloro he cercano nella fatica un riposo ancora più forte."

Francesco Sala

Frequenti domande e risposte

Possono partecipare tutti ?

La camminata di montagna la può fare chiunque, anche chi è in sovrappeso, con l’unica raccomandazione di intraprendere questa semplice attività fisica per gradi, sia per quanto riguarda la velocità che l’altitudine, in modo da dare il tempo al proprio corpo di abituarsi. In particolare camminare in montagna brucia intorno al 40% di grassi, a differenza invece di chi fa jogging in piano, dove il corpo attinge soprattutto alle riserve di energia che arrivano dai carboidrati.

Montagna Terapia perché ?

Recentemente la montagnaterapia è stata oggetto di tesi di laurea in infermieristica, riabilitazione psichiatrica, medicina, antropologia, psichiatria, scienze dell’educazione.

Tanti i progetti sviluppati in cui emerge l’anima solidale dell'Askos, il gruppo guidato dal terapeuta, traduce concretamente gli alti valori umani dell’Alpinismo, l’impegno, la capacità di accettazione degli altri, la dedizione e riesce a trasmettere l’amore e la passione per la montagna.

Camminare aiuta la linea ?

La camminata in montagna è ottima per eliminare gli accumuli adiposi perché l’energia impiegata sfrutta proprio le riserve dei grassi.

Camminare nei percorsi montani spesso in salita è un buon modo per tonificare gli arti inferiori e i glutei. Ne beneficia quindi anche l’aspetto. Se poi volete usare anche i bastoncini sia per mantenere un migliore equilibrio che per alleggerire le forze esercitate su ginocchia e caviglie, farete esercizio anche con le braccia.

Come deve essere l'attrezzatura base ?

E’ possibile camminare in montagna durante tutte le stagioni con le dovute precauzioni riguardo a zone e percorsi predefiniti e custoditi e con l’abbigliamento e le attrezzature giuste.

Sicuramente per una buona e salutare camminata in montagna, dovrete indossare scarpe comode e l’abbigliamento adatto alla stagione. Oltretutto è uno tra gli sport più economici e che danno il massimo in termini di resa fisica.

Si consigliano:

  • Scarpe e scarponcini da trekking
 e calzini tecnici
  • Magliette tecniche a maniche lunghe e corte
  • Pantaloni tecnici
  • Giacca a vento e giacca per la pioggia
  • Cappello, guanti e fischietto
  • Bastoncini da trekking
  • Borraccia
L'Ostello Curò come è strutturato ?

L’ ostello al  Curò è situato a 1915 mt. s.l.m. nell’ amena ed assolata conca del Bacino del Barbellino. E’ posto di fronte alle magnifiche creste del Recastello e del pizzo Coca, mentre sullo sfondo chiude l’ampio panorama la duplice cima del Monte Torena.

L’ ostello si trova nel cuore del parco delle Orobie bergamasche, la zona dei laghi artificiale e naturali e le numerose cime che gli fanno da corona (ben 20 cime oltre i 2700 mt. ). 

L'Ostello è 

Cosa dice chi ha camminato con voi ?

Alcune espereinze:

“Mi ha portato a sviluppare un’abilità che spesso non uso: la presenza! Al trekking avevo una mente calma, ricettiva, lucida, non giudicante e gentile. Ho portato a casa questo nuovo modo di vivere l'emozioni.”

“Era bello di sera raccontarci le avventure delle giornate, quella calda intimità ci faceva sentire in famiglia. Non avevo proprio voglia di tornare a casa.”

“Sono appena rientrato, e sento ancora, forti e decisi, i profumi e ho ancora negli occhi i colori brillanti di una montagna carica di forza. Camminare per i sentieri delle Orobie è stato per me un’esperienza profonda.”

“Non so se dipende dalla fatica o dalla bellezza della montagna, ma quando stai con i tuoi amici si crea un legame speciale che porto ancora nel cuore.”

“Ritagliarsi questi momenti che permettono di staccarsi dalla grigia pianura è sempre più importante e vitale.”

“Abbiamo visto superare i propri limiti. Abbiamo avuto unione e rispetto . Abbiamo camminato insieme, con allegria!”

“Ognuno ha potuto fare ciò che aveva nel cuore e tutti siamo stati molto felici. Resistenza zero. Che bella esperienza, è stata come salire in discesa.”

Prenota